I consigli per lavorare nel digital marketing: Ecco quello che devi sapere

Lavorare nel digital marketing non è un’impresa così facile al giorno d’oggi. Il digital marketing è, infatti, un settore professionale in ampia diffusione e in continua evoluzione.

Sia che si voglia lavorare come freelancer o in agenzia, ci sono dei piccoli accorgimenti che si possono praticare ogni giorno per trovare più facilmente lavoro in questo settore.
Seguire i blog, i forum e le community per tenersi aggiornati sulle novità, mettere in pratica le nuove conoscenze acquisite ma soprattutto fare network con i propri colleghi e scambiare esperienze, pareri, risorse e informazioni sono solo alcuni esempi.
I ruoli all’ interno del digital marketing sono  tanti e molto differenti tra loro, per questo è opportuno conoscere quali sono le qualifiche più richieste, quali skills sono ritenute più appetibili dalle aziende e quali sono le mansioni più redditizie per lavorare nel digital marketing.
A tale scopo, una recente ricerca di Digital Coach, che ha coinvolto più di 200 aziende, può fornire delle dritte molto interessanti per tutti coloro che sognano di entrare in questo mondo. Innanzitutto, ecco dove le aziende clienti hanno intenzione di investire di più quest’anno.

lavorare nel digital marketing

 

Dai dati risulta sia conveniente specializzarsi sull’ Advertising Online (Facebook Ads e Google Adwords in primis, ma anche Amazon Advertising, Google Shopping) o su tutto ciò che rientra nella sfera del “Contenuto”: partendo dai Social Network fino ad arrivare al Content Marketing in senso stretto, dalla produzione di Video ai contenuti accattivanti da utilizzare per la ricerca di contatti.
Chi lavora in questo ambito sa che però è impossibile scegliere uno solo di questi strumenti, in quanto il loro funzionamento da i frutti migliori quando lavorano insieme: Sono tutti temi correlati tra loro, infatti se fai del Content Marketing il tuo lavoro, allora sarai “zoppo” poiché mancherà il traffico al sito generato dalla SEO o ancora se ti occupi di Social Network, non potrai trascurare Facebook Ads o Linkedin Ads e Twitter Ads.
Ci sono altre due grandi variabili da considerare come barriere all’entrata per entrare a lavorare nel digital marketing:
Il mondo Social è un mare pieno di pesci e pescecane; basta poco, infatti, per definirsi “esperto di Social Media Marketing”. Ovviamente la mera definizione non include automaticamente la professionalità richiesta, anzi studiare in maniera approfondita l’uso dei Social e la SEO richiedono tempi e competenze base enormemente differenti. Un ruolo in cui è facile trovare subito un rimpiazzo è un impiego da prendere con le pinze.
Altro punto da considerare è il fatto che tuttora il 65% delle aziende si rivolge a fornitori esterni.
Inoltre, nel 70% dei casi, i fornitori esterni sono agenzie.

lavorare nel digital marketing

 

Che consigli offrire,allora, a chi si sta per lanciare nel marketing digitale?

1. Se si vuole intraprendere questa carriera come freelance, per prima cosa bisognerà essere dannatamente esperti di una materia, possibilmente di un’area specifica.E’ importante avere buone capacità di Personal Branding per poter emergere tra gli altri professionisti e attirare i clienti migliori.
2. Le aziende preferiscono professionisti con conoscenze trasversali. Occorre saper fare molto e conoscere un po’ di tutto per riuscire a coordinare risorse interne ed esterne, sapendo operare scelte efficaci.
3. Project Management:  un aspetto fondamentale per un digital marketer è la capacità di Project Management, vero punto debole di tanti professionisti del web o presunti tali appunto: saper fare Project Management fa la differenza tra un responsabile marketing e uno stagista volenteroso.

No Comments

Post A Comment